Avis, numero verde, avis giovani, fios AVIS NAzionale AVIS Toscana

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player



AVIS dona il 5 x mille

news

ESTATE....CON NOI

Avis Firenze non chiude per il periodo estivo anzi rimarrà vicina a tutti coloro i quali esprimeranno desiderio di diventare donatori di sangue.Telefonate al n. 055 210300 e avrete tutte le informazioni per donare sangue.

Ricordiamo che tutti i donatori che non donano da oltre due anni, entreranno nel circuito della donazione differita 

L’accesso alla donazione differita è consentito esclusivamente tramite prenotazione di entrambi gli accessi. Il primo accesso per l’aspirante donatore che non ha mai donatoverrà organizzato dai Servizi Trasfusionali dedicando almeno 20 minuti per ciascun donatore, in giorni e/o fasce orarie tali da garantire la massima disponibilità ed efficacia nella comunicazione con il donatore (esempio: evitare di incrociare il percorso di donazione, in particolare nei giorni di massima affluenza), e che siano attrattivi per gli aspiranti donatori rispetto alle esigenze locali. Nell’ambito delle possibilità organizzative il Servizio Trasfusionale destinerà alla selezione degli aspiranti donatori medici particolarmente comunicativi. Il primo accesso per il percorso di reintegro del donatore con oltre 24 mesi di inattività prevede esclusivamente una visita standard e gli esami di pre-qualificazione. In occasione del primo accesso il medico selezionatore formula giudizio di idoneità alla donazione e lo registra nel gestionale. Tale dato viene richiamato in occasione di prenotazione in qualsiasi AgenDona ed impedisce di far ripresentare altrove gli aspiranti donatori eventualmente non idonei. Se l’aspirante donatore è valutato idoneo a donare esegue gli esami di pre-qualificazione e quindi viene obbligatoriamente effettuata la prenotazione del secondo accesso che deve essere di norma compreso tra il 7° e il 30° giorno dal primo. Il Servizio Trasfusionale cura di informare l’aspirante donatore idoneo che il giudizio di idoneità del primo accesso dovrà essere confermato in occasione della donazione. L’aspirante donatore i cui esami risultino nella norma riceverà gli esiti degli esami in occasione del secondo accesso in cui, se il giudizio di idoneità verrà confermato rispetto all’anamnesi del periodo intercorso, il donatore effettuerà la donazione (con esecuzione degli esami previsti da legge). Questa modalità organizzativa intende rafforzare il rapporto con il nuovo donatore.  L’aspirante donatore i cui esami di pre-qualificazione siano positivi entra nei protocolli di emosorveglianza (viene riconvocato tempestivamente e attivamente dal servizio trasfusionale) per test verifica e conferma.

Gli esami che vengono eseguiti al primo accesso,  definiti “esami di pre-qualificazione” sono:

• sierologia di screening Qualificazione Biologica
• Gruppo ABO e Rh (non previsto in caso di reintegro donatore)
• Emocromo

Telefonateci al n. 055 210300 

Pubblicato il giorno 29/06/2015