Avis, numero verde, avis giovani, fios AVIS NAzionale AVIS Toscana

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player



AVIS dona il 5 x mille

avis firenze


Un po' di storia

Tra i principali obiettivi che AVIS di Firenze ha sempre cercato di raggiungere, per una maggiore diffusione della donazione del sangue, preminente è stato quello di gestire un Centro di Raccolta.

Il primo fu aperto in Via degli Alfani. In questo Centro cominciarono ad andare i primi donatori che avevano aderito all’Associazione appenda fondata (1946). Nel maggio 1959 fu aperto in via della Scala un nuovo Centro sistemato in locali che l’Avis di Firenze aveva acquistato e dove si trovava la sede associativa.

Quando fu aperto il C.T.O. a Careggi, fu dato ad Avis l’incarico di gestirne il Centro di Raccolta Sangue che era sorto all’interno, cosa che l’Associazione fece per diversi anni contemporaneamente a quello di via della Scala. Diversi anni dopo il Centro di Raccolta fu trasferito presso l’Ospedale S.Giovanni di Dio in Borgognissanti, e durò fino a tutto il 1982 quando vicende di vario genere non consentirono di proseguire il mantenimento.

Solamente nel 1990 si decise di fare un nuovo tentativo di ricostituire un Centro di Raccolta Sangue. Si ottennero dei bellissimi locali presso l’Istituto Ortopedico Toscano (ora Ospedale Palagi-IOT) e, con grandi sacrifici, sia finanziari che di organizzazione, il 1 dicembre di quell’anno si riprese questa preziosa attività. Nei primi tempi il Centro restava aperto solo tre giorni alla settimana, ma con l’aumento dei volontari che si recavano a fare le loro donazioni si decise di aprirlo tutti i giorni feriali. Nel 1992 riuscimmo a fare un ulteriore salto di qualità, introducendo la possibilità di effetture anche la plasmaferesi. Possibilità che si è ampliata a fine 2006 con il rinnovo e l’aumento delle macchine per la plasmaferesi e l’istallazione di nuove poltrone per prelievi che rendono più comoda la donazione.

Oltre a servirsi di un personale medico e paramedico di alta professionalità, il Centro ha avuto sempre una valida collaborazione di diversi volontari, che, alternandosi durante le varie giorante di apertura, accolgono i donatori.